Le persone determinano vastità incommensurabili

by seppafrattini

Eccomi qui a parlare, per una volta, di quanto si soffre per amore.
Non sarò una cima ma ho delle “luci dentro” che sì, mi illuminano e quando si spengono fa male. A voler proprio approfondire, fin che non si fa malattia, questo bruciare dentro è pure piacevole; purtroppo “pancia” e testa non possono non interagire.
Capita, insomma, che un bel giorno  perdi la testa per qualcuno; con la vita passata di entrambi (e non solo, insomma…) devi farci conti durissimi. Tutti dovrebbero fare i conti durissimi con la vita passata, per poter salvaguardare il futuro. Per quanto dicano “il passato non esiste”, beh; non esiste! Esiste. Pace. Le persone coinvolte in certi legami ne soffrono, allora devi imparare a distaccartici senza perdere il legame con quello che “era” e guadagnando terreno con quello che è, ora. È certamente difficile, non è impossibile. Dinamiche sottilissime determinano equilibri precari e solitudini di una vastità incommensurabile.